75.000 questionari raccolti in 3 giorni hanno rilevato che i disagi emotivi e fisiologici che bambini e ragazzi stanno mostrando, sono la principale preoccupazione dei genitori italiani per il futuro legato all’emergenza coronavirus.

A partire da questa evidenza, urge domandarsi se le misure che il governo sta ipotizzando per l’estate, vadano a soddisfare le risposte che i genitori sentono di dover garantire ai loro i figli. Questo l’obiettivo del nuovo Questionario ideato da Comitato EduChiAmo e Papà per scelta e promosso da MammaDiMerda, Cristina Tagliabue e Cathy La Torre. Gli esiti del sondaggio saranno analizzati da Carlo Tumino di Papà Per Scelta e “consegnati” direttamente al Ministro Bonetti da Lia Quartapelle, deputats PD attiva sul tema infanzia.

Quali sono le misure concrete da attuare in breve tempo perché i bambini ed i ragazzi possano ritrovare una vita sociale che concili i loro diritti al benessere e l’estate di lavoro che si prospetta per i loro genitori?

Quali delle soluzioni ipotizzate dal governo possono incontrare la soddisfazione dei genitori che, non dimentichiamolo, sono i principali esperti dei loro figli?
Come i genitori immaginano concretamente di poter lavorare e dare ai bambini una possibità di vivere un’estate socialmente attiva?
Non si può sbagliare, bambini e ragazzi devono poter cominciare ad avere una prospettiva certa ed è possibile solo se condivisa appieno dalle famiglie.

Dare voce alle madri ed ai padri, portare le loro richieste al Governo, nella persona del Ministro Bonetti è la strada da percorrere per stare dalla parte dei bambini e dei ragazzi, non lasciando indietro nessuno e considerando le peculiarità dei bisogni.

 

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScOD4mFQMQfXDRN0w7TxqYDavH5TxOhlnUTs0wjh79FXomiwA/viewform